mercoledì 6 maggio 2015

Eshima Ohashi - il ponte verticale


Si chiama Eshima Ohashi e si trova in Giappone; le foto che lo ritraggono stanno impazzando nel web, perché a vederlo sembra più che altro un’attrazione da parco dei divertimenti. 
Questo ponte dall’aspetto incredibilmente verticale collega le città di Matsue e Sakaiminato costeggiando il Lago Nakaumi, ed è così ripido che le navi possono passarci sotto!






Il suo gradiente di pendenza è 6,1 per cento da un lato e 5,1 dall’altro, e se lo si percorre non si ha la sensazione di essere su una specie di “pista da sci asfaltata”.


Nemmeno la sua altezza, ad essere precisi, è particolarmente impressionante: l’Eshima Ohashi raggiunge solo i 44 metri.
Ciò che è spettacolare è l’effetto che si ottiene guardando il ponte di fronte, o scattando una fotografia, perché sembra davvero verticale, e viene spontaneo chiedersi quale mistero tenga in equilibrio le auto che lo percorrono.

Ma ci sono molti ponti, nel mondo, molto molto più alti. Parliamo ad esempio del Sidhue River Bridge in Cina, che con i suoi 460 metri è il ponte più alto del mondo, ed è anche lungo più di 1300 metri, o del Millau Viaduct in Francia, che è il ponte per i veicoli più alto al mondo. Si trova infatti ad un’altezza di 270 metri, e passandoci in macchina si può letteralmente “guidare fra le nuvole”.
Se vi piace il brivido che vi può dare camminare o guidare su un burrone, anche il ponte di Hunan, in Cina, fa per voi. Si tratta infatti di un ponte molto speciale, con il pavimento trasparente, che attraversa un burrone all’altezza di 180 metri, e che si estende per 300 metri di lunghezza.

Ciò che rende ancora più spettacolare questo ponte da brividi sono le condizioni climatiche: alcune volte si trova totalmente immerso nella nebbia, altre invece è scosso dal vento, il tutto mentre si è sospesi su una gola che è possibile vedere da sotto i nostri piedi.