venerdì 5 settembre 2014

CONSIGLI UTILI : Come lucidare il parquet


Esistono diversi tipi di parquet e altrettanto numerosi sono i legni utilizzati per produrli.
I materiali più utilizzati sono: rovere, faggio, olivo, noce, betulla, ecc.


La lavorazione finale può essere a olio o a vernice e per tale motivo, non tutti i parquet possono subire lo stesso trattamento.






Vediamo insieme come lucidare il parquet.








Per prendersi cura del proprio parquet bisogna innanzitutto capire la sua finitura. Se il pavimento è stato finito a olio, occorre svolgere attività di manutenzione costantemente.

Questa tipologia di lavorazione risulta difatti essere, nel primo periodo di vita, non idrorepellente pertanto potrebbe essere soggetta ad aloni e macchie. Per eliminare i segni e lo sporco, vi basterà applicare una volta all'anno l'olio protettivo.



Per le pulizie ordinarie, invece, dovete utilizzare solo cere a base di solvente che non alterano le fibre del legno.

Un discorso a parte va fatto per le finiture a vernice. Esse richiedono meno sforzo poiché sono di più facile manutenzione. La vernice che riveste il legno, oltre a proteggerlo, permette di essere totalmente impermeabile all'acqua.




Per la cura di questa superficie, vi occorre dunque passare quotidianamente un panno morbido inumidito mentre per lucidare, utilizzate dei prodotti specifici (facilmente reperibili in commercio come, ad esempio, una cera auto lucidante) per trattare i parquet verniciati.


Per ultimo bisogna ricordare che il legno, essendo un materiale vivo, ha bisogno delle giuste attenzioni e accorgimenti.

Dovete sapere infatti che una volta esposto alla luce e all'aria, inizia un processo di ossidazione che lo potrebbe portare, col passare del tempo, a cambiare di colore, gonfiarsi o ritirarsi.



Per questi motivi è sconsigliato in zone della casa troppo umide come bagno e cucina, anche se non è una regola generale.



Infine per mantenere intatte le caratteristiche di un parquet il più a lungo possibile bisogna: togliere periodicamente la polvere utilizzando un' aspirapolvere oppure un panno antistatico e evitare alcuni comportamenti o modi di fare che possono graffiare il parquet (non camminare con i tacchi a spillo, mettere sotto le gambe delle sedie e dei tavoli dei feltrini autoadesivi, non utilizzare mai prodotti aggressivi o detersivi schiumosi in quanto rovinerebbero il legno...)









amedeoliberatoscioli