lunedì 14 luglio 2014

Seung Mo Park


Seung Mo Park è un artista coreano che crea dei ritratti con reti metalliche.













Ogni opera inizia con una fotografia proiettata cui l’artista sovrappone strati di rete e fil di ferro. Lavorando quindi per sottrazione, Park ritaglia lentamente porzioni di rete, in modo da far apparire il ritratto con ombre e sfumature.




Ogni piano o strato che forma l’immagine finale è posto a qualche centimetro di distanza dall’altro, dando così ai ritratti una certa profondità e tridimensionalità.





Non c'è respiro fra i serrati fili metallici, eppure il soggetto nasce liberandosi fra le fitte maglie delle reti, in un profondo gioco di ombre e luci, di pieni e vuoti.





All'ombra tutto tace, poi giunge la luce dal profondo e il soggetto può offrirsi allo sguardo.






amedeoliberatoscioli