mercoledì 4 giugno 2014

Tende da sole


Le tende da sole sono oggetti d'arredamento molto utili per proteggere un terrazzo, un balcone oppure un giardino dal calore.
Sono anche oggetti di abbellimento e inoltre proteggono dagli sguardi indiscreti. Ci sono però alcuni accorgimenti da adottare quando si  sceglie. 






Le tende da sole non sono tutte uguali.

Ne esistono infatti di diversi tipi a seconda di come si aprono e chiudono e di com'è la struttura e anche del posto dove vanno posizionate. Un terrazza, un balcone o un giardino non avranno sicuramente la stessa tenda. C'è ad esempio la tenda a caduta che è la tipologia più semplice per i balconi perché appunto cade in verticale e poi si aggancia o alla ringhiera oppure un po' più lontano per favorire l'entrata di quel che basta di luce e aria.


Sempre per i balconi, ci sono le tende a bracci. Si srotolano su due bracci estensibili e vanno bene specialmente per i balconi scoperti perché il riparo che offrono è perlopiù un riparo dal lato superiore. Esistono anche le tende a cappottina. Sono di forma curva e bombata, vanno bene soprattutto per le finestre.



Per esercizi commerciali come bar o ristoranti con grandi spazi all'aperto, ci sono le tende cosiddette ad attico. Coprono grandi dimensioni, hanno una grande struttura che si aggancia prima al muro e poi al suolo. Offrono una protezione dal sole sia frontale che superiore.


La scelta del materiale della tenda.

Scelta la soluzione più adatta alle vostre esigenze, dovrete ora occuparvi del materiale della tenda da sole. Per prima cosa, assicuratevi che il tessuto della vostra tenda sia resistente al sole e al vento. Il cotone per esempio, pur essendo un tessuto naturale è soggetto allo scolorimento.



Meglio quindi optare per un tessuto acrilico che è più resistente, non si strappa, non si scolorisce e venendo trattato con apposite resine e rivestito di un materiale chiamato Teflon, non assorbe acqua. Anche il pvc ha più o meno le stesse caratteristiche. Quindi prestate attenzione alle fibre che non solo devono schermarvi dal calore ma devono proteggevi dal sole, anche il colore del tessuto fa la sua parte.


Qui la scelta è più difficile perché se scegliamo un colore scuro, abbiamo la sicurezza che i raggi nocivi non passeranno ma i colori scuri come sappiamo hanno il difetto di attirare e trattenere il calore. Se invece optiamo per una tinta più chiara, sarà più facile per i raggi trapassare le tende.


Una nota: nei condomini la scelta del colore della tenda è vincolata al parere e all'accordo dell'assemblea così come la forma. Abbiamo già parlato del fattore resistenza all'acqua. Assicuratevi che la vostra tenda abbia le garanzie di idrorepellenza, che resista alle intemperie come neve e grandine e che il tessuto non si strappi al primo colpo di vento.




La scelta del materiale della struttura.

Dopo aver scelto la forma e il tessuto della vostra tenda da sole, parliamo della struttura. I diversi tipi di materiali sono pvc, alluminio oppure legno. Quest'ultimo è però sconsigliato in zone particolarmente esposte al sole perché si secca e si gonfia quindi se non è adeguatamente trattato c'è il rischio che si rovini sia con il sole che con l'acqua.


La struttura deve resistere alla corrosione. Prestate dunque attenzione alla scelta del materiale non solo dei bracci ma anche degli eventuali ganci, delle guide, ecc. La tenda potrebbe avere bisogno inoltre del cassonetto. In realtà, è un accessorio facoltativo ma molto valido per proteggerla quando è chiusa come per esempio d'inverno. Senza cassonetto, quando la tenda è arrotolata, è a vista.

 

Per concludere, possiamo dire che oltre alle dimensioni, di cui si occuperanno gli addetti ai lavori, nella scelta della tenda da sole, dovrete scegliere quale tipologia si adatta meglio alle vostre esigenze, il materiale sia del tessuto che della struttura.



Assicuratevi che essi siano a norma, cioè che abbiano il marchio CE, che abbiano la certificazione per la protezione dagli UV. Infine, se abitate in un condominio, prima di intraprendere questa spesa, accertatevi di avere le autorizzazioni necessarie dell'amministratore.


amedeoliberartoscioli