mercoledì 30 aprile 2014

Generalmarmi Pescara - Il Pendolo di Foucault



Che cos’è il pendolo di Foucault?
Il pendolo di Foucault, così chiamato in onore del fisico francese Jean Bernard Léon Foucault, fu concepito nel 1851 come esperimento per dimostrare la rotazione della Terra attraverso l'effetto della forza di Coriolis.

Pendolo di Foucault realizzato dalla ditta GENERALMARMI  (via Gran Sasso 6 Pescara tel 085 28592)
situato nella scuola statele Rossetti - Mazzini
Pendolo di Foucault realizzato dalla ditta GENERALMARMI di Pescara,
situato nella scuola statele Rossetti - Mazzini


Si tratta di un grande pendolo sferico (un cavo di oltre 60 m al quale era attaccata una sfera di 28 kg) che fu appeso nel 1851 da Léon Foucault (1819-68) alla cupola del Panthéon di Parigi, per dimostrare con un esperimento l’esistenza della rotazione terrestre. 



Se infatti la Terra fosse ferma, il pendolo dovrebbe tracciare un’unica linea sul pavimento. Nel corso dell’esperimento, il fisico lasciò oscillare il pendolo e vide che disegnava delle linee sotto di esso.



Poiché il piano di oscillazione non cambia nel tempo, le linee stavano a indicare che era il terreno sottostante a muoversi.


Foucault dimostrò che l’angolo che raggruppava queste linee era da mettere in relazione alla latitudine del luogo.
All’equatore, infatti, l’angolo è nullo e al Polo Nord è di 360°. 






In Italia l’angolo è di 254°.


Perché? Si pensi al pendolo al Polo Nord: la Terra ruota sotto di lui facendo in 24 ore un giro completo, dando l’impressione che sia invece il pendolo a ruotare. 



All’Equatore la rotazione “non c’è” perché il piano del pendolo è perpendicolare all’asse di rotazione terrestre.


amedeoliberatoscioli.blogspot.com