sabato 25 gennaio 2014

Stephan Zirwes


La fotografia del mondo vista dall’alto può acquisire fascino e poesia, grazie all’abilità del fotografo che riesce a captare gli elementi giusti per i suoi scatti.







Sembra che tutte queste caratteristiche rientrino nella poetica delle immagini del fotografo tedesco Stephan Zirwes, il quale ci sorprende con serie fotografiche di situazioni, paesaggi e persone viste dall’alto.



Il suo punto di vista è lontano abbastanza per darci un idea generica del luogo, ma non ci fa perdere di vista quei particolari fondamentali, i quali diventano spesso degli elementi astratti.




Sagome di persone, solchi nel terreno, linee di grandi strade cittadine, tutto all’interno delle sue fotografie può diventare un elemento che completa una sorta di dipinto astratto, che in realtà è una fotografia.




I suoi lavori sono suddivisi per luoghi, abbiamo la categoria Fields, con la serie dei campi da football, dell’aeroporto e delle piste da sci, e la categoria Zones, con le serie Industry, Leisure, Leisure II, Construction e Competition.


Consiglio di vedere tutte le sue serie, oltre ad essere molto interessanti e ben realizzate, ci permettono di avere una visione più esaustiva del suo modo di operare visivamente.




amedeoliberatoscioli.blogspot.it