mercoledì 29 gennaio 2014

OMA - Rotterdam


Ellen van Loon: “Efficiency has been a central design parameter from day one.

Ellen van Loon: "L'efficienza è il parametro centrale della progettazione fin dal primo giorno. 


OMA ha completato De Rotterdam, una torre di 160 mila mq concepita come “città verticale” sul fiume Maas che comprende in blocchi distinti ma sovrapposti uffici, appartamenti, hotel, spazi per conferenze, ristoranti e bar.






Ellen van Lom, partner di OMA, spiega: “L’efficienza è il tema centrale del progetto. Le grandi forze di mercato in gioco, lontane dall’essere una restrizione del progetto, hanno rafforzato l’idea di base. Il risultato è un edificio per la città, denso e vibrante”.


Contestualmente al completamento dell’edificio è stata istituita una massa critica sulla Kop van Zuis, realizzando il progetto di lunga data di un secondo centro cittadino a sud del fiume Maas. Il nome è stato preso a prestito da una delle antiche navi della Holland America Line, che dal 1873 agli anni ‘70 hanno trasportato centinaia di migranti europei a New York, salpando dal Wilhelmina Pier, adiacente al De Rotterdam.




Le tre torri, connesse tra loro, raggiungono con i loro 44 piani 150 metri d‘altezza, per una larghezza pari a 100 metri.



L’edificio risulta comunque straordinariamente compatto, con le sale conferenze, i ristoranti e i caffè a disposizione di tutti gli utenti. All’interno della base, condivisa, trovano spazio anche gli atri di ogni torre, creando un centro pubblico pedonale che funziona come sala comune.



De Rotterdam, Rotterdam, Olanda
  • Tipologia: città verticale a uso misto


  • Architetti: OMA


  • Committenza: De Rotterdam CV, The Hague


  • Area: 162,000 mq


  • Altezza: 150 m


  • Completamento: novembre 2013



CREDITS


  • Partners in charge: Rem Koolhaas, Reinier de Graaf, Ellen van LoonAssociate in charge: Kees van CasterenTeam 1997–2001 (50% SD): Christina Beaumont, Stefan Bendiks, Frans Blok, Robert Cheoff, Bert Karel Deuten, Sharon Goren, Juan Guardetti, Jens Holm, Alex de Jong, Adam Kurdahl, Carolien Ligtenberg, Anna Little, Nuno Ro- sado, Saskia Simon, Johan de Wachter, Barbara WolffTeam 2007–08 (50% SD – building permit): Chantal Aquilina, Eva Dietrich, Anita Ernödi, Markus Frank, Jonah Gam- blin, Clarisa Garcia-Fresco, Alex de Jong, Michel van de Kar, Christoph Michael, Elida Mosquera, Mauro Parravicini, Ippolito Pestellini Laparelli, Raphael Pulido, Louise Sullivan, Olaf Turck, Manuel Villanueva, with: Chun Chiu, Duncan Flemington, Evangelos Kotsioris, Sören Martinussen, Nobuki Ogasahara, Theo Petrides, Benoit Schelstraete, Ian Schopa, Kyo Stockhaus, Joao Viera Costa, Luca Vigliero, Jussi Vuori, Jean-Paul WillemseTeam 2009–13 (construction phase / interiors): Michel van de Kar (associate), Marlies Boterman, Christoph Mi- chael, with: Katrien van Dijk, Nathalie Gozdziak, Sai Shu, Saskia Simon, Tomas Dirrix, Erik de Haan, Jue Qiu, Pal TrodahlInteriors hotel (2013): Saskia Simon, Marina Cogliani, Clive Hennessey, Yasuhito Hirose, Arminas Sadzevicius




AMEDEOLIBERATOSCIOLI.BLOGSPOT.IT