mercoledì 11 dicembre 2013

Jonathan Icher - "Flag Fat".



Cos'è la prima cosa che vi viene in mente quando vedete una bandiera americana? La libertà? la Statua della Libertà? O forse un grosso hamburger succoso?







Quest'ultima associazione è stata utilizzata dal fotografo francese Jonathan Icher nella sua serie fotografica "Flag Fat".



Con l'aiuto del make-up artist Anastasia Parquet, Icher ha raccolto 5 nazionalità diverse e ha messo i loro cibi iconici nelle bocche dei suoi modelli.



La Francia è legata al croissant


una ragazza giapponese mangia sushi, gli spaghetti cotti cadono dalla bocca di un italiano, un uomo con la bandiera americana è pronto a ingoiare un hamburger e una ragazza che indossa la Union Jack rappresenta la ben nota colazione inglese completa, mangiando un uovo fritto.



"Ho voluto che fosse glamour", glamour e un po' strano allo stesso tempo, ma non disgustoso...


C'è umorismo in questa serie - è una sorta di patriottismo estremo,  ha detto Icher HuffPost .

Il lavoro di Icher porta alla mente la Flags campagna pubblicitaria alimentare lanciata dal Sydney International Food Festival nel 2009.




Entrambe le opere d'arte giocosamente evidenziano gli stereotipi culinari e il patrimonio connesso con determinate nazioni.





amedeoliberatoscioli