martedì 12 novembre 2013

Loui Jover


Loui Jover pittore australiano è nato in un piccolo paese europeo in una casa che lui chiama: una piccola casa con una porta verde.







Emigrato in Australia con i suoi genitori in giovane età Loui iniziò a disegnare come un bambino e non smise mai di inseguire il suo sogno artistico nel corso dei suoi anni giovanili quando invece la maggior parte dei bambini scartava la carriera artistica per perseguire carriere diverse.



Ha iniziato i suoi studi in grafica pubblicitaria nel 1980 attraverso un corso per corrispondenza alla Melbourne Art Institute.




Entrato nell'esercito nel 1989, ha lavorato come illustratore e fotografo, è stato fondamentalmente un fotografo del reggimento e illustratore per i militari.



Quando ha lasciato l'esercito, Loui ha continuato a disegnare.


- Influenza artistica -

Il percorso artistico di Loui Jover iniziò quando fin dall'infanzia fu fortemente influenzato dalle opere di Picasso.



E 'cresciuto con un padre creativo e artistico che è stato di grande ispirazione per lui . Egli sostiene di essere stato ispirato da bambini e adulti con esperienze banali come la musica , la scrittura , e un istinto di ricerca naturale .



Loui Jover ha iniziato con la pittura a olio e acrilico su tela e ha anche lavorato su una serie di pezzi scultorei.


Per molti anni ha lavorato solo sulla carta dipinta con inchiostro e tempera , ma dipinge anche su superfici diverse, come fogli di carta riciclata e bianca .



Gli piace anche lavorare su pezzi di collage realizzati dalle carte colorate e immagini trovate in vecchi magazzini.



Utilizza le linee intense per dettare emozioni.



Ciò è evidente in uno dei suoi pezzi famosi detti " belle facce Peer dai libri scartati Vintage" in cui le parole stampate creano modelli orizzontali che contrastano con le forme curve delle labbra ed i capelli di una donna per evocare un senso di fragilità. 




amedeo.l.