mercoledì 3 luglio 2013

L'Ordos Museum



Una sfera amorfa,

abilita' tecnica e attenzione alla cultura locale per il nuovo museo della Mongolia.







Lo studio cinese di architettura “MAD architects”

ha completato l'”Ordos museum”, una struttura che si trova a Ordos, in Mongolia, Cina.






Museo dell'arte e della città,

la massa ondulata dell'edificio rappresenta il crocevia delle comunità del territorio circostante, e si sforza di interpretare le tradizioni locali nel contesto di una nuova costruzione urbana.


 
Commissionata nel 2005,

contemporaneamente e come parte integrante del masterplan per la metropoli, questa grande cupola informe e deforme è destinata a contenere la storia culturale della regione, riportando anche sulla sua superficie la razionale e geometrica griglia urbana.


Il completamento finale di questo centro

offre un momento di sosta per i residenti i quali hanno subito anni di costruzione e che si potranno finalmente riunire nel nuovo spazio e godere dei suoi affascinanti giochi di luce. Il passato e la contemporaneità sono uniti in un unico luogo, offrendo alle giovani comunità uno spirito nuovo.



Un'ampia copertura in vetro introduce un'abbondante luce naturale nell'interno, mentre feritoie in metallo lucido fungono da filtro solare e consentono la ventilazione naturale.


Il progetto, di grande risonanza mondiale,

è stato presentato dallo stesso Ma Yansong, fondatore di MAD architects all'interno della settimana del design di Pechino nel 2011.




amedeoliberatoscioli