lunedì 3 giugno 2013

ARREDAMENTO ANNI '50


Gli anni '50 sono gli anni del dopoguerra, anni in cui la povertà era dilagante ma in cui si respirava la voglia di innovazione e sopratutto la voglia di liberare la propria creatività. Gli anni '50 sono gli anni in cui tutti vogliono solo trovare il modo di risollevarsi e di andare avanti incontro al futuro.


leggi anche : Arredamento anni '60


Ecco allora che si inizia a pensare alla funzionalità oltre che alla bellezza delle proprie abitazioni. Vengono infatti realizzati molti strumenti utili sino a quel momento impensabili come ad esempio gli elettrodomestici che proprio in questi anni vengono migliorati ed iniziano ad essere prodotti in massa.



Nelle case di tutto il mondo fanno la loro comparsa i primi frigoriferi e le prime lavatrici dalle forme bombate e dai colori pastello ma anche i primi piccoli elettrodomestici come ad esempio il frullatore o il robot da cucina che cambiano completamente il modo di cucinare e il tempo a disposizione di ogni casalinga.
 




Anche i mobili ovviamente cambiano. Non si tratta solo di un cambiamento puramente estetico. I mobili infatti vengono innanzitutto prodotti in serie in modo che siano quanto più economici possibile e vengono realizzate in nuove versioni sempre più funzionali. La funzionalità è prerogativa soprattutto dei nuovi mobili componibili e modulari come ad esempio le librerie e le cucine. In questo modo è possibile ottimizzare gli spazi nel miglior modo possibile e creare degli ambienti davvero personalizzati.

leggi anche : Arredamento anni '60



La creatività e l'innovazione si fanno sentire veramente in ogni mobile della casa. Inizia ad essere utilizzato il metallo sia per la realizzazione delle lampade che per la realizzazione dei mobili. L'acciaio verniciato diventa un must dell'arredamento e con esso fa il suo ingresso anche la cromatura che rende ogni mobile e ogni complemento ancora più elegante e ricercato. Ma anche le sedie e le poltrone si trasformano diventando sempre più sottili, avvolgenti, accoglienti e leggere. Tappeti, ceramiche, vasi e ogni altra tipologia di oggetto sembra voler gridare la propria semplicità e allo stesso tempo il proprio estro, la propria bellezza e allo stesso tempo la propria funzionalità.






Sono anni di grandi cambiamenti gli anni '50, anni in cui si pensa alle gonne a ruota e alla brillantina nei capelli ma anche alla realizzazione oggetti sempre più belli, di telefoni sempre più innovativi e di macchine da scrivere portatili, sono gli anni di cinema e di pop corn, di musica e di grandi concerti ma anche di giri in Vespa tra le colline di periferia e di giocattoli intramontabili come i mitici mattoncini LEGO.
 

amedeoLi be ra to sc io li