venerdì 9 novembre 2012

PICASSO - A Milano, la mostra di Pablo Picasso

 


Torna a Palazzo Reale di Milano l'artista spagnolo in una mostra che raccoglie oltre 250 opere. Imperdibile: c'è tempo fino al 6 gennaio 2013 

----------------------------------

Contatti

Info e Prevendita 02 54911
Ufficio Gruppi 02 542727
 --------------------------------------------------------------


La Lecture
2 gennaio 1932
Olio su tela, cm 130 x 97,5
Masterpiece from the Musée National Picasso Paris to be held at Palazzo Reale in Milan from September  2012 to January 2013
© Succession Picasso by SIAE 2012

Il grande ritorno a Milano di Pablo Picasso


con oltre 250 capolavori tra dipinti, disegni, sculture e fotografie.

Saranno oltre 250 opere, molte delle quali mai uscite dal Museo Picasso di Parigi, che affolleranno le sale di Palazzo Reale a Milano, in occasione della grande antologica dedicata all’ ineguagliabile artista spagnolo Pablo Picasso.

Curata da Anne Baldassari, riconosciuta a livello internazionale fra i più importanti studiosi di Pablo Picasso e curatrice del Musée National Picasso di Parigi, la mostra è pensata come un excursus cronologico sulla produzione dell’artista, mettendo a confronto le tecniche e i mezzi espressivi con cui si è cimentato nel corso della sua lunga carriera coprendo tutte le fasi fondamentali della creatività multisfaccettata di Pablo Picasso e i vari mezzi espressivi e mediatici tramite cui il suo genio visuale ebbe modo di esprimersi. Questo sensazionale insieme di opere offre la possibilità unica e straordinaria di confrontarsi con le maggiori fasi artistiche della Modernità, testimoniate da un unico – forse il più grande di tutti – genio: il periodo blu e quello rosa, il periodo della ricerca “africana” o proto-cubista, il Cubismo Sintetico e il Cubismo Classico, le pitture surrealiste, il periodo del coinvolgimento politico e i dipinti sul tema della guerra, l’interludio pop e le variazioni sul tema ispirate ai grandi maestri dell’arte rinascimentale e moderna, fino alle sue ultimissime produzioni prima delle morte, avvenuta nel 1973.
Innumerevoli i capolavori che popolano la mostra come “La Celestina” (1904), “Uomo con il mandolino” (1911), “Ritratto di Olga” (1918), “Due donne che corrono sulla spiaggia” (1922), ”Paul come Arlecchino” (1924), “Ritratto di Dora Maar” e “La supplicante” (1937).
Una combinazione di genialità e linguaggi artistici in continua evoluzione che arricchirà la città di ineguagliabile bellezza.
La suppliante18 décembre 1937, gouache su tavola, cm 24 x 18,5
Musée National Picasso Paris
© Succession Picasso by SIAE 2012  
......................................................................................................................................................................

Infoline e prevendita: 02 54911

www.ticket.it/picasso

Orari

lunedì, martedì e mercoledì: 8.30-19.30
giovedì, venerdì, sabato e domenica: 9.30-23.30
Il servizio di biglietteria termina un’ora prima della chiusura

Biglietti

€ 9,00 INTERO
€ 7,50 RIDOTTO
Minori dai 6 ai 18 anni, studenti fino ai 26 anni, visitatori oltre i 65 anni, portatori di handicap, soci Touring Club con tessera, possessori TOURIST CARD MILANO – AmaMi Card, militari, forze dell’ordine non in servizio, insegnanti, dipendenti Gruppo 24 ORE + un accompagnatore, Dipendenti Unipol con badge e società annesse, dipendenti con badge e abbonati annuali Trenord, dipendenti Coin con badge e possesori di Coin Card, dipendenti Petit Bateu con badge e possesori di Petit Bateu card, dipendenti Publitalia con badge, tesserati ARCI con tessera, soci Coop con tessera.

€ 4,50 RIDOTTO SPECIALE
Gruppi di studenti delle scolaresche di ogni ordine e grado, gruppi organizzati direttamente dal Touring Club, volontari Servizio Civile muniti di tesserino, dipendenti ATM e abbonati annuali ATM

GRATUITO
Minori fino ai 6 anni, un accompagnatore per ogni gruppo, due accompagnatori per ogni gruppo scolastico, un accompagnatore per disabile che presenti necessità, un accompagnatore e una guida per ogni gruppo Touring Club, possessori coupon Vivi Milano del Corriere della Sera, dipendenti della Soprintendenza ai Beni Architettonici e Artistici, giornalisti iscritti allìalbo previo accredito, tesserati ICOM, guide turistiche munite di tesserino di abilitazione

€ 10,00 BIGLIETTO CHARITY intero
€ 8,50 BIGLIETTO CHARITY ridotto
Acquista i biglietti Charity e sostieni la Fondazione Ricerca sulla fibrosi cistica (onlus)
...............................................................................................................

Capire Picasso dal Cubismo in poi



 

La grande mostra di Palazzo Reale ci offre l’opportunità unica di attraversare tutta la complessa e sconfinata produzione picassiana.
Per capire come Picasso si muova attraverso l’onda di un secolo che abbandona l’Ottocento per tuffarsi nel pieno Novecento, proponiamo di utilizzare il suo sguardo, il suo approccio alla vita e all’arte, immedesimandoci con il suo punto di vista.

Dai due aspetti fondamentali della poetica di Picasso – l’oggetto come porta di accesso all’esperienza e il mondo come lingua fatta di oggetti – parte il progetto didattico studiato per la fruizione della mostra, articolato su diversi livelli in base all’età ed alle conoscenze del pubblico delle scuole, dei gruppi, delle famiglie e degli appassionati.

Gli operatori didattici aiuteranno il pubblico ad interpretare questa lingua, a scomporre e ricomporre le parole-oggetti, afferrandone il potenziale creativo attraverso le giocose intuizioni picassiane.




Serate speciali

Non perdere l’occasione di un Corporate Event esclusivo a Palazzo Reale con Pablo Picasso.


L’evento potrà essere articolabile nella sola visita riservata alla mostra, con servizio di guida-accompagnatore, oppure nella visita riservata abbinata ad un momento conviviale esclusivo in una del prestigiosissime sale riservate di Palazzo Reale.
Per dettagli e info:
UFFICIO EVENTI E INIZIATIVE SPECIALI

Francesca Belli
francesca.belli@24orecultura.com


"I miei quadri, finiti o no, sono le pagine del mio diario e sono validi in quanto tali. Il futuro sceglierà lepagine che preferirà. Non spetta a me di farlo. Io ho sempre operato per il presente" (Pablo Picasso)


Visitatori alla mostra di Picasso del settembre 1953 a Milano, Palazzo Reale© Rene Burri / Magnum Photos / Contrasto
© Succession Picasso by Siae 2012


Portrait d’Olga dans un fauteuilPrimavera 1918, olio su tela, cm 130 x 88,8
Musée National Picasso Paris
© Succession Picasso by SIAE 2012 


Les baigneuses1918 circa, olio su tela, cm 27 x 22
Masterpiece from the Musée National Picasso Paris
© Succession Picasso by SIAE 2012


Deux femmes courant sur la plage (La course)1922 circa, gouache su compensato, cm 32,5 x 41,1
Musée National Picasso Paris
© Succession Picasso by SIAE 2012

Nu couché4 avril 1932, olio su tela, cm 130 x 161,7
Musée National Picasso Paris
© Succession Picasso by SIAE 2012  
-------------------------------------------------------------------------------------

Mezzi pubblici


Linee 3, 4, 12, 14, 15, 23, 24, 27, 50, 54, 60, 65, 84
Linea metropolitana 1 (linea rossa) fermata Duomo
Linea metropolitana 3 (linea gialla) fermata Duomo

-------------------------------------------------------------------------------------




Portrait de Dora Maar1937, olio su tela, cm 92 x 65
Musée National Picasso Paris
© Succession Picasso by SIAE 2012 


------------------------------------------------------------------------------------

Per chi arriva da fuori Milano


Dalla Stazione Centrale prendete la linea metropolitana 3 (linea gialla) in Piazza Duca D’Aosta, di fronte all’entrata principale della stazione, e scendete alla fermata Duomo.
Se arrivate alla Stazione Cadorna prendete la linea metropolitana 1 (linea rossa) in Piazzale Cadorna e scendete alla fermata Duomo.
Dall’aeroporto di Linate è possibile prendere l’autobus n. 73 e scendere alla fermata San Babila, da qui si può prendere la linea metropolitana 1 (linea rossa) fino alla fermata Duomo oppure proseguire a piedi lungo Corso Vittorio Emanuele. 
Dall’aeroporto di Malpensa c’è un autobus navetta che arriva fino alla Stazione Centrale, da qui prendete la linea metropolitana 3 (linea gialla) e scendete alla fermata Duomo.
---------------------------------------------------------------

 Massacre en Corée18 gennaio 1951, olio su compensato, cm 110 x 210
Musée National Picasso Paris
© Succession Picasso by SIAE 2012 


 Le matador4 ottobre 1970, olio su tela, cm 145,5 x 114
Musée National Picasso Paris
© Succession Picasso by SIAE 2012 


Paul en arlequin1924, olio su tela, cm 130 x 97,5
Musée National Picasso Paris
© Succession Picasso by SIAE 2012 



Guitare et bouteille de BassPrimavera-autunno 1913, elementi di abete parzialmente dipinti, papier collé, tratti a carboncino, chiodi su tavola, cm 89,5 x 80 x 14
Musée National Picasso Paris
© Succession Picasso by SIAE 2012  


Pablo Diego José Francisco de Paula Juan Nepomuceno María de los Remedios Cipriano de la Santísima Trinidad Ruiz y Annibali Picasso [2], semplicemente noto come Pablo Picasso (Málaga, 25 ottobre 1881 – Mougins, 8 aprile 1973) è stato un pittore, scultore e litografo spagnolo di fama mondiale, considerato uno dei maestri della pittura del XX secolo. Usava dire agli amici di considerarsi «anche un poeta». Picasso è figlio di María Picasso López e di José Ruiz Blasco, anch'egli pittore ed insegnante.

Al momento della sua morte, molti dei suoi dipinti erano di sua proprietà, dato che Picasso tenne fuori dal mercato le opere che non aveva bisogno di vendere. Oltre a ciò, Picasso possedeva una considerevole collezione di opere di artisti suoi contemporanei come ad esempio Henri Matisse, con cui scambiò lavori. Non lasciando un testamento, le tasse di successione vennero pagate allo stato francese attingendo alle sue opere e alla sua collezione. Questi lavori andarono a formare il nucleo dell'immensa collezione del Musée Picasso di Parigi. Nel 2003 i parenti di Picasso inaugurarono un museo dedicato ai suoi lavori nella sua città natale in Spagna, il Museo Picasso Málaga.
Il Museo dedicato a Picasso si trova a Barcellona e ospita molti dei primi lavori di Picasso, creati durante la sua vita in Spagna, incluse alcune opere raramente esibite in cui si rivela la sua solida preparazione classica. Il museo inoltre possiede alcuni studi di figura fatti sotto la guida del padre nonché la collezione di Jaime Sabartés, amico di Picasso dai suoi giorni di Barcellona che fu per molti anni anche suo segretario personale. Nel film Surviving Picasso (1996) l'artista viene raccontato attraverso l'esperienza personale di Françoise Gilot. L'artista è interpretato da Anthony Hopkins.





Amedeo liberatoscioli