venerdì 27 aprile 2012

Hotel Puerta America di Madrid

 











L’Hotel Puerta America di Madrid rappresenta un’idea di libertà trasformata in realtà, uno spazio d’incontro dove si uniscono diverse culture e forme. Un progetto nel quale, lungo gli ultimi tre anni, si è lavorato in modo intenso con un investimento di circa 75 milioni di euro. La vasta superficie a disposizione, superiore ai 34 mila metri quadrati, ha permesso di accogliere artisti di nazionalità e di culture diverse. Tutti insieme si sono imbarcati in un’idea ambiziosa che ha avuto come obiettivo quello di diventare un punto d’incontro con la libertà creativa. Tutti i piani mostrano la stessa distribuzione, con una lobby centrale davanti all’ uscita dell’ascensore ed un corridoio dal quale si diramano le camere da un lato e dall’altro. È un’opera che sveglia i sensi dell’ospite, che rompe gli schemi grazie all’uso di diversi colori, materiali e forme.
Più che un hotel un vero e proprio museo dell’architettura. Zaha Hadid, Arata Isozaki, Norman Foster, Jean Nouvel, Ron Arad: questi sono alcuni dei grandi nomi che hanno disegnato l’Hotel Puerta America del gruppo Silken.

Amedeo Liberatoscioli

giovedì 26 aprile 2012

HAVILAND porcellane di Limoges

In vendita presso - Liberatoscioli -  pescara via Firenze n 4 - www.liberatosciolicasa.it











Nel 1842, David HAVILAND, costretto a lasciare gli Stati Uniti  attraversò l'Atlantico per arrivare nella città di LIMOGES in Francia. Aiutato dai suoi due figli, Charles-Edward e Théodore, fondò la casa di porcellane Haviland e con il tempo mostrò al mondo un livello eccezionale di creatività e di savoir-faire. Ben presto il nome Haviland lasciò il segno sulle più belle tavole del mondo e da quel momento il suo nome illuminò il mondo.Le più nobile Corti del mondo, e i più importanti Capi di Stato hanno ciascuno a sua volta ceduto al fascino e al prestigio di questa porcellana francese d'eccezione. Dagli Stati Uniti - Lincoln, Grant, Hayes, Roosevelt -in Europa: l'imperatrice Eugenia, René Coty, il generale de Gaulle, ValérieGiscard d'Estaing, Jacques Chirac, in Francia, la regina Maria Pia di Portogallo, l'imperatore Guglielmo II in Germania. Dall' Imperatore del Giappone, per arrivare alla Corte Reale del Marocco.

Amedeo Liberatoscioli - www.liberatosciolicasa.it

martedì 24 aprile 2012

Tianxi Oriental Club by Deve Build Design









Questo posto si chiama Tianxi Oriental Club si trova a Huizhouuna città situata nel centro della provincia del Guangdong, Cina. Il legno chiaro domina l'interno in questo luogo e le linee  curve  sulle pareti e sul soffitto vi stupiranno. L' illuminazione nascosta illumina le pareti di legno curve e fa risaltare questo luogo elegante. E' stato realizzato con un soffitto molto alto che rende l'ambiente più arioso e crea una forte sensazione di spazio. Se siete in Cina e state cercando un luogo d'incontri o semplicemente un luogo per uscire con i vostri amici, non sarebbe una cattiva idea visitare questo luogo.Amedeo Liberatoscioli

lunedì 23 aprile 2012

Castello : Kasteel de Haar Paesi Bassi









Le prime notizie relative a un castello nel luogo dove oggi si trova il castello di De Haar risalgono al 1391. In quell’anno la famiglia Van de Haar ricevette un castello e le terre circostanti come feudo dal principe-vescovo di Utrecht, Hendrik van Woerden. Il castello fu costruito su depositi alluvionali del fiume Reno, infatti il termine haar significa “collina sabbiosa”, da cui la famiglia Van de Haar prese il nome.Nel 1440 morì l’ultimo erede maschio della famiglia Van de Haar. Josyna van de Haar sposò Diurk Van Zuylen, di famiglia di origini tedesche, e il castello passò alla famiglia Van Zuylen van Nijevelt. Nel 1482 durante gli scontri tra il vescovo e la città di Utrecht, il castello fu bruciato e tutte le mura demolite ad eccezione di quelle che non avevano funzione militare. La ricostruzione successiva non ebbe eguali in Europa.Altre menzioni del castello De Haar sono state ritrovate nell’inventario delle possessioni di Steven van Zuylen dal 1506 e in una lista dei feudi nella provincia di Utrecht del 1536. Nel 1641 anche la famiglia Van Zuylen rimase senza eredi e il castello divenne proprietà di un lontano cugino. Nel 1890, ormai ridotto in rovina, il castello fu ereditato dal barone Etienne Van Zuylen van Nijevelt.Due anni dopo la famiglia Rothschild a cui apparteneva la moglie del barone, finanziò interamente la ricostruzione del castello dalle sue rovine. Fu chiamato il famoso architetto Pierre Cuypers. I lavori terminarono nel 1912.
Dalla pianta pentagonale del XV il castello e i giardini furono ampliati. Ora è composto da due edifici separati ma collegati tra loro da un ponte coperto.
Nel 2001 è iniziata una grande restaurazione del castello e dei giardini.

AREE APERTE AL PUBBLICO :

GIARDINO DELLE ROSE
GIARDINO ROMANO
GAZEBOSALA PRINCIPALE
Originariamente era un cortile interno aperto, è stato chiuso e decorato con un tetto in legno proveniente dalla Slovenia. Ha una scala con galleria a due piani dal quale si possono raggiungere tutte le stanze. È decorata con statue degli antenati del barone e opere di artigianato olandese.
SALA DEL SIGNORE
SALA DEL SIGNORE
Ha un letto composito con baldacchino realizzato con componenti di diversi periodi.
SALA DEI CAVALIERI
Di forma trapezoidale, risale al periodo medievale. Veniva utilizzata dalla famiglia come soggiorno.
BIBLIOTECA
SALA DA BALLO
Fu costruita appositamente per gli ospiti. È decorata con i temi della danza e arazzi fiamminghi del XVI secolo.
SALONE DEL PARRUCCHIERE
CUCINA
L’arredamento è del XIX secolo ma le mura risalgono al medioevo. Ha una cucina a carbone e una vasca con acqua calda e pentolini utilizzati per scaldare le cose o bollirle. È presente una grande collezione di pentole e tegami. Si poteva cucinare per 70 persone.
STANZA DA BAGNO
Fu costruita e arredata secondo i gusti della baronessa Hélèna de Rothschild. Ha una vasca incassata nel pavimento.
RETROCUCINA
Dove si lavavano le pentole.








sabato 21 aprile 2012

Paradise-Like Coco Palm Bodu Hithi Resort, Maldive










Pronto per un po di relax ? Il Coco Palm Bodu Hithi hotel alle Maldive affascina con la sua collezione di 100 ville, ognuna lussuosamente arredata con un design degli interni accogliente. Situato su un'isola privata alle Maldive, il resort vanta un design contemporaneo unito da influenze tradizionali. Otto ristoranti, un centro benessere con lo yoga e Tai-Chi e diversi modi di trascorrere il tempo tra cui scegliere. Il Coco Palm Bodu Hithi hotel alle Maldive è stato progettato per dimostrare che il lusso e il confort possono essere connessi a un luogo paradisiaco. Sabbie bianche e turchesi specchi d'acqua circondano un ambiente superbo in cui l'occhio è costantemente bombardato da squisiti dettagli.  
Siete pronti per la vostra prossima vacanza?

Amedeo Liberatoscioli

Villa Razor, California








Questo capolavoro architettonico, che sperimenta una nuova dialettica espressiva, sorge a La Jolla (California). Per le suggestive movenze dei suoi volumi cattura l’attenzione degli astanti, i cui occhi stentano a seguire le ardite proporzioni degli elementi, pronti a snodarsi fluidamente in un complesso gioco di incastri.
Negli spazi interni le grandi superfici vetrate prendono il sopravvento, consegnando effusioni di luce in un ampio spettro di sfumature. Le stanze regalano la sensazione di galleggiare in un mondo dove i classici confini assumono nuovi connotati.
Gli ambienti affacciati sulle acque del Pacifico sono come un teatro futuristico, che elargisce esaltanti armonie ottiche, pronte a gratificare lo sguardo. Neppure il garage sotterraneo rinuncia alla magistrale esecuzione, creando la giusta cornice per il nobile parco auto del proprietario.
Una sinuosa piscina che si perde all’orizzonte completa l’opera, aggiungendo il tocco finale all’artistica composizione. Il prezzo di questa villa da sogno è di 32 milioni di dollari.